Via Senese Romana 132, 50053 Empoli (FI)  0571 931859 - 339 3721258 / Mondo Ramen 347 5445303

LIBERTA’ E I BAMBINI DEL FUTURO, DA GIO 14 NOV

La Casa del Popolo Contemporanea di Brusciana presenta, da giovedì 14 novembre, la nuova mostra “Libertà e i bambini del futuro”, una nuova serie di pitture dedicate alla sua speciale concezione dell’infanzia. L’impianto narrativo della mostra di Libertà offre uno spunto di approfondimento e riflessione sulla natura dei personaggi rappresentati nelle opere: i bambini non ancora vissuti, abitano una dimensione altra e interagiscono tra loro, condannati a conoscere tutti quei dettagli del nostro mondo dei vivi che noi stessi ancora ignoriamo, vivono in una sorta di limbo, consci, a tratti, della vita che li aspetterà. In questa dimensione sospesa che loro chiamano il Cerchio, si conoscono, pensano, sognano e comunicano in attesa di una realtà altra: la vita vera.
Sia per gli amatori della pittrice, sia per le nuove reclute, la mostra sarà un viaggio anomalo in una dimensione irreale e al contempo tangibile grazie, ovviamente, all’effettiva presenza della nuova o per meglio dire nascitura collezione su legno e cartone.
 
Biografia
Libertà, classe 82, è un’ artista esordiente, ha scoperto il suo talento per la pittura solo 4 anni fa, ma in poco tempo ha prodotto almeno 50 opere lavorando su tela, polistirolo,legno, carta e con varie tecniche miste (acrilico, acquarello, tempera).
Durante la sua breve carriera ha realizzato varie mostre di successo, da ricordare ‘Atlandide la città sommersa’ al Teatro C di Livorno ed ‘Espiazione’ al Forte Prenestino di Roma.
Empolese di nascita, vive a Livorno da ormai otto anni e questa città non solo la ha adottata, ma ha ispirato la sua arte; molte volte si è ritrovata ad osservare i banchi della ‘Sala del Pesce’ per ore consecutive per imprimere nella mente le forme e i colori di questi animali che sono diventati i soggetti principali dei suoi quadri. Libertà ama profondamente il mare, la pesca e la cucina livornese, a tal proposito è stata ben contenta di illustrare il libro di ricette ‘Cucina Vera’ di Vera Parodi Costagliola, edito da Vittoria Iguazu Editora.
Ancora di Libertà è la locandina, raffigurante un palombaro, dello spettacolo teatrale di Andrea Gambuzza ‘Testa di Rame’ uno spettacolo che pone in luce una delle figure più importanti, anche se meno celebrate, della vita portuale del dopoguerra livornese: il palombaro.
Tratto distintivo del sei quadri della nuova collezione, che raffigurano pesci e una sola figura umana che trasporta un grande pesce, è che sono tutti dipinti su legno. Il recente utilizzo del legno che è andato a sostituire la carta e la tela è avvenuto durante la realizzazione dello spettacolo teatrale di Viola Barbara’Squidy, un musical pittorico’ per il quale Libertà si è cimentata nelle scenografie. La storia di Squidy non parte da una trama vera e propria bensì da un soggetto specifico, la neve, approfondito e sviscerato nel corso del musical attraverso i balli, le canzoni, i costumi, le luci di scena e, ingrediente forse nuovo nella storia del musical, di opere pittoriche che tutt’altro che oggetti scenografici stanchi e fermi, diventano personaggi a sé stanti e parte integrante della storia.
Pittrice quindi ma anche disegnatrice e scenografa, Libertà è un’artista eclettica dal tratto primitivo e onirico; il suo modo di disegnare e la stesa dei colori hanno in sé un qualcosa di magico, sembrano addirittura riuscire a far parlare i pesci, animali muti per antonomasia.
 
Info su: http://liberacapezzone.tumblr.com/#61745715455

Categories: MostreTags: , ,