Via Senese Romana 132, 50053 Empoli (FI)  0571 931859 - 339 3721258 / Mondo Ramen 347 5445303

SAB 29.3 CARTA DI LAMPEDUSA

20h00 LA CARTA DI LAMPEDUSA – IL TESTO E IL PROCESSO – intervento di presentazione
20h30 CENA PIZZA
a seguire PROIEZIONI MULTIMEDIALI E DIBATTITO SU DIRITTI E IMMIGRAZIONE
Il “Tavolo Cittadino della Cooperazione Internazionale” nasce nel 2006, su sollecitazione e stimolo dell’assessorato alle politiche giovanili e cooperazione internazionale del Comune di Empoli.
Si tratta di un Tavolo-Gruppo di lavoro informale di cui fanno parte varie organizzazioni “storiche” e “giovani” del circondario. Una rete di solidarietà e di sensibilizzazione rispetto ai problemi del sud del Mondo ma non solo. Molteplici sono stati i progetti creati da noi e soprattutto grazie agli stessi cittadini, tuttavia abbiamo un sogno ambizioso, riuscire a creare una sorta di “tam-tam” cittadino, una rete sempre più ampia che pian piano consolidandosi porti alla conoscenza di realtà diverse e a una consapevolezza comune che possa unirci attorno alla condivisione culturale.
L’utopia della Carta di Lampedusa si rivela allora, come in un tutt’uno tra testo elaborato e processo materiale innescato, il sogno e il progetto di quanti sono andati a vedere l’ “isola che c’è” e che quindi, partendo dal dato drammaticamente reale, si sono rimboccati le maniche per cercare di ribaltare i rapporti di forza e l’ordine costituito, facendosi tessuto costituente che intreccia indissolubilmente e ricuce i desideri spezzati con gli obiettivi più pragmatici, credendo fortemente che esista già una potenza del comune in grado di costruire insieme, autorganizzandosi, una nuova mappa delle libertà, che non contempli insulse e mortifere frontiere, bensì l’incontro delle differenze come ricchezza.
“Lei è all’orizzonte. (…) Mi avvicino di due passi, lei si allontana di due passi. Cammino per dieci passi e l’orizzonte si sposta di dieci passi più in là. Per quanto io cammini, non la raggiungerò mai. A cosa serve l’utopia? Serve proprio a questo: a camminare”. E. Galeano (Finestra sull’utopia).
“Una carta del mondo che non contiene il Paese dell’Utopia non è degna nemmeno di uno sguardo, perché non contempla il solo Paese al quale l’Umanità approda di continuo. E quando vi getta l’ancora, la vedetta scorge un Paese migliore e l’Umanità di nuovo fa vela”. O.Wilde (L’anima dell’uomo sotto il socialismo).
“Chi ci ha già rinunciato e chi ride alle spalle, forse è ancora più pazzo di te”. E. Bennato (L’isola che non c’è).
PER MAGGIORI INFO: http://www.meltingpot.org/La-Carta-di-Lampedusa-Il-testo-e-il-processo.html#.UzQniqh5NIE

 INGRESSO LIBERO RISERVATO SOCI ARCI Qualora non abbiate ancora provveduto a rinnovare la tessera ARCI al nostro Circolino con soli €10 vi beccate la tessera e un PIZZA OMAGGIO.
 
Categories: UncategorizedTags: , , , , ,